PROGETTI - Casa Padre Angelo

Vai ai contenuti

Menu principale:

PROGETTI

PAGINA IN COSTRUZIONE!!!!!

Progetto con finanziamento della Diocesi di Trento fondi 8X1000 raccolti dalla CEI
    
Contesto:
Casa Accoglienza alla Vita “Padre Angelo”, presso il Residenziale di Trento accoglie madri e bambini in temporanea difficoltà. I percorsi educativi\formativi attivati promuovono una maternità consapevole e responsabile con il desiderio di offrire alle madri ospiti della comunità l'opportunità di un'esperienza che rafforzi, recuperi, valorizzi le loro competenze affettive, relazionali, di cura e tutela del proprio figlio. Tutto ciò non trascurando la componente culturale legata all'esperienza della maternità.

Per creare maggiori occasioni di scambio tra le diverse famiglie che abitano questo luogo e per nutrire le relazioni, per facilitare le visite degli esterni e per avere uno spazio multifunzionale, flessibile, idoneo anche all'organizzazione di momenti formativi, ludico ricreativi (attività di gioco\laboratorio\studio, feste compleanni e battesimi) la nostra Associazione ha chiesto alla Cooperativa Coccinella, da anni esperta nella progettazione di questa tipologia di spazi, avvio e gestione di Nidi privati e riconosciuti, la ri progettazione degli spazi al piano terra attigui al Residenziale.

Da “Coccinella” abbiamo di recente avuto un'ipotesi progettuale e di spesa, valutata molto positivamente e approvata.
Il progetto sarà  diviso in più fasi:
  • predisposizione dello spazio, ri tinteggiatura (già fatta), materiali, smantellamento
  • strutturazione dello spazio interno:
  •  
    a) Angolo simbolico, giochi tematici (cucinotto, ecc)
    b) Spazio della costruttività: utilizzo diversi materiali informali per dar vita a veri e propri paesaggi costruttivi...
    c) Angolo della messaggeria, permette la costruzione di messaggi analogici e digitali, sperimetazioni grafiche
    • spazio esterno: gli angoli costruttivi e  di gioco usati all'interno sono amovibili e utilizzabili all'esterno nel parco giochi, nei mesi caldi e giorni di bel tempo
  • fase della “FORMAZIONE” agli educatori e operatori, due moduli per 20 ore totali al fine di sviluppare conoscenze e abilità che riguardano nello specifico la gestione di situazioni di gioco, acquisire uno stile relazionale adeguato a questo tipo di contesti, saper riconoscere le possibilità trasformative e creative dello spazio, sviluppare proposte specifiche all'interno dello spazio, ecc...
  • momenti in itinere durante il primo anno di implementazione degli spazi nuovi, di supervisione e ripristino di alcuni materiali, necessari per irelaborare l'esperienza di gioco e di relazione e verifica della funzionalità, ecc
  • attività laboratoriali e formative\tutoraggio:
  •  
    .  laboratorio atelier, incontri sul tema della costruttività
    .  corso massaggio neonatale
    .  laboratori narrativi e di drammatizzazione
    .  ecc ecc

    Questo molto in sintesi e come stralcio della più corposa e dettagliata proposta progettuale fatta da Cooperativa “La Coccinella”.
    Nel preventivo la parte economica copre tutte le spese nei limiti del contributo fornito, materiali vari (tecnici e informali), arredi, progettazione, accompagnamento  monitoraggio in itinere e supervisione, tutti i moduli formativi e gli atelier\ laboratori.  


    Progetto con il capofile FIDIA Srl, Formazinoe e Consulenza e con ALFID, Associazione Laica Famiglie in Difficoltà:
    Do.l.c.i. percorso formativo finalizzato al  reinserimento sociale e professionale attraverso l'acquisizione di competenze per le attività di bar-pasticceria-bistrot. L'iniziativa si rivolge a 10 donne in età lavorativa, ospiti del nostro centro residenziale e non, con precedenza per disoccupate residenti in Provincia di Trento, prese in carico dai servizi sociali territoriali. Il percorso si svolge da marzo 2018 per 284 ore, prevista indennità di partecipazione, buoni pasto.

    L'iniziativa è realizzata nell'ambito del P.O.FSE 2014-2020 della Provincia autonoma di Trento grazie al sostegno del Fondo sociale europeo, dello Stato italiano e della Provincia autonoma di Trento.

     
    Torna ai contenuti | Torna al menu